Da Lucie, communication
In Durata ~ 5 min

Impara come tenere il tuo bicchiere di vino in qualsiasi situazione

Sapere come tenere il tuo bicchiere di vino è spesso fonte di stress per gli utenti. La paura di essere “ridicoli” prende spesso il sopravvento. Tuttavia, il modo corretto di tenere un bicchiere tra le dita è di solito basato più sulla praticità che sull’eleganza.

 

Come si tenere il tuo bicchiere a stelo a una festa?

 

È la tattica più comune per spaventare le persone che non sono abituate a bere la sera: il bicchiere con il gambo. Spesso alto e impressionante, questo modello con una base è intimidatorio. Tuttavia, è facile da domare. Un bicchiere a stelo si tiene… per lo stelo! Questa scelta non è affatto il risultato di un desiderio di apparire chic durante le degustazioni di vino. Tenendo il bicchiere di vino per il fondo, si evita di lasciare impronte digitali sul contenitore, e si evita anche di riscaldare la bevanda con il palmo della mano. Va notato che gli assaggiatori professionisti di vino generalmente prendono il vino dal piede stesso. Che tu lo tenga per la base o per il gambo, l’importante è non far entrare il calore nel liquido.

 

Come tenere il tuo bicchiere d’acqua con semplicità?

 

L’acqua, a differenza del vino, non teme le variazioni di temperatura causate dal contatto del palmo della mano contro il bicchiere. Quindi, se i bicchieri sono del tipo “a calice”, non esitate ad afferrarne uno con tutta la mano, dall’indice al mignolo e al medio, con il pollice naturalmente come rinforzo sull’altro lato. Non c’è bisogno di alzare un dito per mostrare un atteggiamento distinto. Questa pratica, ereditata dal Medioevo, era in origine un modo per i nostri antenati di non spargere spezie dappertutto (le spezie si misuravano all’epoca tramite il mignolo). Se il bicchiere da acqua è a stelo, la stessa lotta del bicchiere da vino, il contenitore è afferrato dallo stelo, il suo interesse è lì.

 

Come si tenere il tuo bicchiere di birra con gli amici?

 

La birra, il suo odore, i suoi aromi, sono tutti sinonimi di convivialità. La domanda su come tenere al meglio un bicchiere di birra viene posta raramente durante una degustazione di birra. Ma anche qui, alcuni consigli possono essere utili. I bicchieri da birra sono molto spesso a stelo, il che significa che si tiene lo stelo nello stesso modo di un bicchiere da vino, tra il pollice e l’indice, con il dito medio come supporto per stabilizzare il tutto. Tuttavia, molti bicchieri da birra hanno uno stelo molto corto. In questo caso, per un maggiore comfort, il mignolo dovrebbe essere posto sotto la base. Se il bicchiere è una tazza, il pollice è posto sulla parte superiore del manico e le altre quattro dita sono poste intorno a tutta l’altezza del bicchiere. Un’altra precauzione da prendere con la birra: evitate di immergere il naso in profondità nel contenitore o uscirete con la faccia piena di schiuma!

 

In un evento festivo, come si tiene un bicchiere di champagne?

 

Tra gli ospiti, bere un bicchiere di vino Champagne ha sempre quel qualcosa di speciale. Ma questa unicità può essere una fonte di ansia per gli ospiti che non si conoscono molto bene. Come potete essere sicuri che state facendo la cosa giusta con il vostro bicchiere? Anche qui, l’uso di una coppa di champagne è l’infanzia dell’arte. Con un flute, si afferra lo stelo o la base, come visto in precedenza per un bicchiere da vino. Con il vetro, attenzione! Come per i bicchieri da birra, lo stelo è abbastanza corto, quindi si può infilare l’anulare sotto lo stelo per comodità. Come per il vino classico, non è la misura del bicchiere che conta, ma che la misura non pregiudichi le qualità dell’alcol.

 

Come tenere un bicchiere di whisky

 

Come la birra, il whisky è generalmente meno problematico per i bevitori. D’altra parte, è anche una bevanda calda e meno intimidatoria. Se vuoi ancora bere il tuo whisky come un vero esperto, dovresti usare un bicchiere a tulipano, con lo stelo preso tra il dito medio e l’anulare, con il palmo verso l’alto. Un’atmosfera chic e notturna è garantita. Il vetro rotondo americano è preso a mano piena, allo stesso modo del vetro giapponese a cupola. Per trasudare gusto e sapore, si preferiscono i contenitori più grandi possibili.

 

Prima di bere… come riempire un bicchiere di vino?

 

Saper servire un bicchiere di vino non è tanto una questione di immagine quanto di piacere. Per molte persone, bere un bicchiere di vino è uno dei più grandi piaceri della vita. Questo rituale, che a volte confina con il sacro – non parliamo forse di un calice quando vi versiamo il vino durante una cerimonia religiosa? Sarà tanto più apprezzato quanto più sarà realizzato secondo le regole dell’arte. Quindi, per deliziare i vostri ospiti e servirli come un vero sommelier, alcune regole sono necessarie. Servite alla giusta temperatura, mostrate le etichette ai vostri ospiti, eventualmente fate assaggiare uno dei vini prima di servire gli altri. Infine, riempite un bicchiere solo a metà. Questo permette al vino di essere ossigenato, rafforzando così il suo aroma e il suo gusto. Fondamentalmente, non riempire troppo un bicchiere permette agli ospiti di bere in modo pulito.

 

Prima di portare alle labbra un bicchiere di qualsiasi bevanda, non c’è bisogno di scervellarsi o di circondarsi di un’armata di servitori esperti. Ci sono molti articoli e foto su questi argomenti, ma la cosa più importante è tenere sempre presente la praticità e il piacere di bere. I consigli qui riportati sono finalizzati a questi obiettivi, affinché ogni momento trascorso a bere un bicchiere rimanga un momento di condivisione e di felicità dedicato all’apprezzamento.

 

Esprimete la vostra opinione

Commentando, l'utente accetta il nostro informativa sulla privacy